Tape Neuromuscolare, come funziona

Diploma nazionale tecnico sportivo Massaggio e Tape

Tape (nastro), Taping NeuroMuscolare (l’azione di “nastrare”), Kinesio Tape: li avrete certamente visti addosso a qualcuno.

Si tratta di quelle strisce di tessuto adesivo colorato che forse avrete notato almeno su qualche sportivo durante le riprese televisive degli eventi principali.

In questo breve articolo vediamo come funziona e quando potete richiederli.

Che cos’è

Iniziamo con il dire che si tratta di una tecnica non invasiva e non farmacologica. Il “cerotto”, come lo chiamano alcuni, non rilascia alcunché: di conseguenza è anche anallergico …a meno che non lo siate all’adesivo di applicazione (cosa che non escludo a priori ma che pare, dalle varie esperienze, estremamente rara).

Come si applica

La metodologia del Taping NeuroMuscolare si fonda sui concetti di biomeccanica e utilizza stimoli di volta in volta decompressivi, compressivi o di drenaggio per ottenere effetti benefici sui sistemi linfatico, vascolare, neurologico e muscoloscheletrico.

A seconda dell’applicazione, quindi, sarà necessario conoscere le posizioni di allungamento e accorciamento dei muscoli coinvolti e/o i quadranti linfatici interessati.

Ne consegue che se il nastro si stacca prima di aver espletato la sua funzione non è sufficiente riappiccicarlo sulla zona in modo più o meno casuale…

Intervallo: piccola storia abbastanza divertente

…lo preciso perché è già capitato a una Cliente, tra l’altro istruttrice di fitness, che dopo esserseli fatti applicare -non da me, fortunatamente- se ne è poi andata a Rimini Wellness provocando la temutissima domanda “Ma chi te li ha messi a quel modo?!?!?!”

Okay, ma diamo per assunto che se si staccano li sistemate, se possibile, come vi possiamo consigliare in Studio ma poi ripassate a farveli riapplicare nuovi di zecca: come funzionano?

Cosa fa

Taping

Il nastro, adesivo ed elastico, ha particolari caratteristiche che offrono una stimolazione in grado di creare spazio nei tessuti, attivando le naturali capacità di guarigione del corpo: questo dipende sia da come è fatto, sia da come è applicato.

Aumentando lo spazio, diciamo tra pelle e muscolo, anche le varie circolazioni migliorano: fluido linfatico, irrorazione sanguigna, ossigenazione e così via.

Alleviando la compressione sui ricettori del dolore sottostanti inoltre anche il dolore stesso si riduce.

Risultati

La corretta applicazione dei nastri facilita quindi il drenaggio linfatico, favorisce la vascolarizzazione sanguigna, riduce il dolore, migliora il range di movimento muscolo-articolare e collabora al ripristino della corretta postura.

Conseguentemente si riducono i tempi di miglioramento e la qualità di movimento e normale attività.

Se serve anche a voi

In Studio non applichiamo il Tape dopo una seduta di massaggio in quanto oli e creme, anche se lavati e ripuliti, ne riducono drasticamente funzionalità e durata. Per questo vi chiediamo di ripresentarvi per una seduta esclusiva qualche giorno dopo, senza creme e dopo aver depilato la zona. Anche questo infatti assicura migliore funzionalità, più durata e …vi risparmia inutile fastidio al momento della rimozione.

Tape Neuromuscolare, come funziona