Il semplice massaggio può ridurre e prevenire fastidi comuni a schiena o cervicale, dolore a gambe o braccia, mal di testa?

Sì, credo che il benessere e il relax dei muscoli possano aiutare a prevenire alcuni tra i disagi più diffusi.

Ad esempio l’accumulo di stress in zona cervicale, mal di testa e tensione alla schiena. Oppure alcuni dolori o fastidi agli arti, tra cui per esempio il male alle scapole o alle braccia derivante da movimenti ripetuti, dall’uso costante del pc, del telefono, dallo Smart Working (perché tavoli e scrivanie di casa sono predisposti per altri usi e non hanno l’ergonomia di quelli sui posti di lavoro!) o da posizioni prolungate alla guida.

E ancora evitare gambe pesanti, gonfie o con dolore dovuto a ritenzione o a muscoli affaticati.

Come funziona

Semplificando moltissimo possiamo dire che i massaggi promuovono la distensione, il defaticamento e l’allungamento dei muscoli contratti. Così si prevengono eccessive trazioni su altri gruppi muscolari e sulle articolazioni, restituendo libertà di movimento prima che tutto questo sfoci in problemi più seri.

La tensione muscolare infatti può arrivare ad alterare l’equilibrio dello spazio articolare causando l’insorgenza di ulteriore dolore e accelerando i processi di usura. E questo vale per tutte le nostre articolazioni: caviglia, ginocchio, anca, gomito, spalla, colonna vertebrale e così via.

Muscoli contratti e effetto sulle articolazioni
Muscoli contratti possono creare problemi più seri, ad esempio alle articolazioni

Altri benefici

Miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica nell’area, impatto sul sistema nervoso, rafforzamento del sistema immunitario, sensazione di benessere piscofisico sono alcuni degli altri risvolti che consentono anche al “semplice” massaggio di essere d’aiuto, almeno quando svolto con le opportune conoscenze.

Trattatevi bene

Bisogna però sottolineare che non a caso abbiamo parlato di massaggio e non di un massaggio.

A volte infatti le persone si avvicinano al massaggio sperando di risolvere le loro sofferenze in una sola seduta: purtroppo le cose non funzionano così.

Nel momento in cui il nostro corpo avverte prolungatamente un certo tipo di disagio, con ogni probabilità il problema è già in via di costruzione da diverso tempo: per un risultato stabile serve dunque un po’ di tempo e un po’ di pazienza.

Fase iniziale

Il nostro consiglio generalmente è di affrontare la problematica con una serie iniziale di trattamenti ravvicinati, solitamente uno alla settimana. In genere è sufficiente un mese, un mese e mezzo, per poter passare alla fase successiva: ma ciascun caso è a sè e deciderete questa cosa su consiglio del vostro Massaggiatore.

Il quale ha anche il compito di riconoscere se il vostro disagio è in via di risoluzione in modo più rapido e se vi servono, dunque, meno sedute!

Nella seconda fase si prosegue allungando gli intervalli per un paio di sedute fino ad entrare in quello che in Studio chiamiamo Mantenimento.

Mantenimento

Ed è proprio a questo punto che dovete essere bravi a non sospendere i trattamenti!

Generalmente a questo punto le persone stanno meglio e smettono di prendersi cura di sè. E’ invece importante continuare a farsi massaggiare circa una volta al mese: in Studio quando ne abbiamo il tempo cerchiamo di ricordarvelo con un messaggio.

Il compito del Massaggiatore in questi trattamenti mensili è quello di intercettare le situazioni che si stanno creando, e che quasi sicuramente non sono ancora dolorose -come abbiamo visto qualche paragrafo fa-, per appianarle prima che da queste evolvano problematiche più fastidiose o limitanti.

Come iniziare

Interessa, fa al caso vostro? Bene, ricordo che l’attività rientra nell’ambito di mantenimento del benessere e non ha obiettivi terapeutici, vi chiedo di controllare sempre la pagina sulle cose a cui fare attenzione prima di sottoporvi a un massaggio e, come sempre: chiamate liberamente se desiderate ulteriori informazioni


Riferimenti e approfondimenti:

  • Immagine tratta da: “Vivere senza dolore con l’educazione posturale” di L. Ferrante: controllate qui se può interessare anche voi!

  • Gli effetti benefici dei massaggi: potenziano le risposte del sistema immunitario e riducono gli ormoni dello stress in circolo nell’organismo (link esterno a: Corriere della Sera)

Il semplice massaggio può ridurre e prevenire fastidi comuni a schiena o cervicale, dolore a gambe o braccia, mal di testa?
Tags:                 

Un pensiero su “Il semplice massaggio può ridurre e prevenire fastidi comuni a schiena o cervicale, dolore a gambe o braccia, mal di testa?

I commenti sono chiusi.